Archive for marzo 2007

Non solo iPhone

30 marzo 2007

moko.jpg

Non chiedetemi cosa faccia di preciso, dal poco che ho letto è un telefono-palmare open-source basato su Linux… Il fatto è che lo trovo bellissimo! Il sito ufficiale qui.

Altre immagini su Flickr.

(via pollycoke)

Annunci

Gocco!

29 marzo 2007

Parte 1: gioia. Scopro l’esistenza di Gocco, un piccolo sistema
completo per serigrafie di piccolo formato, come quella qui sotto. Lo voglio.

Qui c’è un tutorial che spiega come funziona.

Parte 2: tristezza. Scopro che non è in vendita in Europa, ma solo in USA e in Giappone. E come se non bastasse sembra non sia più in produzione (se ne parla in questo sito).

Su flickr c’è un gruppo dedicato.

Brand identity? / 3

28 marzo 2007

Logo Sixt

Sarà permessa dal manuale della brand identity di Sixt la traduzione del logotipo in arabo? Ho trovato questa foto su Current Letters.

Grafica intelligente

28 marzo 2007

«An alarming amount of my time as a graphic designer and art director is spent dissuading clients from taking the safe option. This doesn’t come from a desire to be radical for the sake of being radical. Instead, it comes from a pragmatic conviction that success in most forms of communication (commercial and non-commercial) is best achieved by crediting audiences with intelligence, and avoiding clichés and formulaic gestures. But this is a hard argument to win. Brave clients are rare; there is security in sameness, and safety in dumbing down.» Adrian Shaughnessy, 19 dicembre 2005

(via Design Info)

Infinito desiderio

28 marzo 2007

«La bellezza può passare per le più strane vie, anche quelle non codificate dal senso comune. E dunque la bellezza si vede perché è viva, e quindi reale […] Il problema è avere occhi e non saper vedere, non guardare le cose che accadono, nemmeno l’ordito minimo della realtà. Occhi chiusi. Occhi che non vedono più. Che non sono più curiosi. Che non si aspettano che accada più niente. Forse perché non credono che la bellezza esista. Ma sul deserto delle nostre strade Lei passa, rompendo il finito limite e riempiendo i nostri occhi di infinito desiderio.» Pier Paolo Pasolini

Ringrazio Pietro Lolli per avermi inviato un volantino con questa citazione.

Dopo una breve ricerca ho trovato qui qualche indicazione sulla citazione.

Brand identity? / 2

28 marzo 2007

logo Lancia

Robilant e associati ha ridisegnato il marchio della Lancia. Tutti ne hanno parlato male nei siti di discussione sulla grafica italiani (designerblog su tutti). Ne hanno parlato anche oltreoceano, in Brand New, ed è interessante come invece il nuovo logo abbia riscosso successo e approvazione. Finché qualcuno non ha fatto notare come l’operazione di spogliare un marchio dei suoi tratti storici e tradizionali sia sbagliata, perché in alcuni casi, e in questo in particolare, priva un’azienda della storia centenaria, rendendone un’immagine non molto lontana da quella di concorrenti che non possono vantare la stessa prestigiosa tradizione (come Dacia, recentemente acquisita da Renault).

logo Dacia

Safari come spotlight

27 marzo 2007

inquisitor.jpg

Ho letto oggi su Applicando di Inquisitor X, un plugin per Safari, che ho subito scaricato e installato. Con molta semplicità ed eleganza permette di “potenziare” il campo di ricerca Google del browser. Se non altro mi ha permesso di impostare Google Italia come punto di partenza per le ricerche (di default Safari ricerca con Google USA).

Spedisci una lettera

27 marzo 2007

167_send_a_letter_1_320.jpg

167_send_a_letter_2_320.jpg

167_send_a_letter_3_320.jpg

Metonimia, il contenitore è il contenuto, cartoline a forma di lettera. Sul sito di Johnson Banks vendono questi bei pezzi di cartoncino colorato da affrancare, compilare e spedire.

Brand identity? / 1

26 marzo 2007

vecchio logo Tezenis

logo Tezenis nuovo

 

A Milano da una settimana è comparsa ovunque la nuova campagna di affissioni di Tezenis (linea di intimo “low cost” sorella di intimissimi). Con mio dispiacere e grande perplessità il logotipo originale, composto con una scrittura calligrafica molto naturale, è stato sostituito con un logotipo composto in Helvetica Bold Extended. Inizialmente ho pensato ad un enorme svista in qualche passaggio di stampa o prestampa, ma oggi il sito di Tezenis mi ha definitivamente convinto che si tratta di un nuovo logotipo. Mi sembra il passaggio da una immagine leggera e molto femminile – intima, come i prodotti pubblicizzati – ad una immagine pesante e vecchia, che di femminilità non suggerisce niente. Sicuramente il disegno del logotipo originale era perfettibile (la “n” in particolare ha certe curve e certi dettagli grossolani), ma sono certo che quella scritta aveva una riconoscibilità altissima, emergendo come un logotipo quasi unico nel suo genere. Come se non bastasse nel nuovo marchio c’è una “i” minuscola tra lettere maiuscole. Boh.

Set di capolettere

23 marzo 2007

A

Ho trovato su stockxchange un set di fotografie che riproducono capolettere antiche, purtroppo non completo di tutto l’alfabeto. Le foto sono di Andrea Jaccarino.