Il vizio di tagliare la gola

«Tre stampatori di bibbie in Turchia sono stati sgozzati da estremisti islamisti [notizia qui]. Un fatto oscuro, che radica le sue radici d’odio in una convivenza divenuta impossibile, in un odio covato in errori delle grandi potenze, in predicazioni folli, in omissioni gravi, in equilibri di coabitazioni rotte e fatte esplodere da vecchi e nuovi conflitti. Un fatto tremendo che, a un anno dall’omicidio di un sacerdote, getta non solo sulla Turchia la luce livida di un’epoca intollerante verso i cristiani.
La cosa peggiore è abituarsi. È lasciar correre la strana “tolleranza” di politici e uomini di cultura nostrani che, se si fosse trattato di altro genere di vittime, sarebbero già in piazza e a stracciarsi le vesti. La cosa peggiore è non sentire il freddo di quelle lame anche sulla nostra gola.»
dr

fonte

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: