Archive for the ‘information design’ Category

Alfabeti in rete

22 ottobre 2007

sd-flickr.jpg

sd-google-maps.jpg

Ho trovato due nuovi “generatori” di lettere la cui peculiarità è di usare immagini provenienti da Flickr e da Google maps. Quello con edifici fotografati via satellite è semplicemente bizzarro. Quello che usa immagini Flickr (nell’immagine in alto, codificato da Erik Kostner), invece, è molto interessante dal punto di vista tipografico, in quanto permette di visualizzare in un attimo infinite varianti formali delle medesime lettere, come nell’esempio qui sotto. Chi individua le due lettere doppie?

spellwithflickras.jpg

Da questo punto di vista mi sembra che il progetto di Kostner sia un efficace esempio di information design, trattandosi di un progetto che riesce a dare accesso e ordine a informazioni altrimenti caotiche e non aggregate.
Di un altro generatore di lettere ho scritto qui un po’ di tempo fa.

fonte

Annunci

LibraryThing: la mia libreria online

16 aprile 2007

librarything.jpg

Da grafico editoriale quale amo definirmi non posso non essere innanzitutto un amante dei libri. E con amante intendo dire appassionato conoscitore, compratore, conservatore, accumulatore di libri. Cosa può esserci di meglio allora per uno come me di LibraryThing, un sito che permette la catalogazione dei libri, con tanto divertimento e tutta l’interattività del web? Quelle sopra sono le copertine dei primi libri che ho già inserito nella mia “biblioteca online”. L’unica pecca (per ora) è che la ricerca bibliografica di titoli italiani è poco supportata (o meglio i motori di ricerca italiani presenti non funzionano granché bene). Ma un vero bibliofilo non si farà certo intimorire, potendo comunque inserire i libri a mano!

Una mappa tipografica

4 aprile 2007

0002.jpg

0001.gif

NB: Studio ha creato per conto della International Society of Typographers London Kerning, un’opera per la mostra My London – My city che sottolineasse l’importanza della grafica nella cultura visiva quotidiana. L’opera è una rappresentazione della città di Londra usando solo i nomi dei luoghi, creando una mappa priva di ogni caratteristica grafica. Trovo quest’opera concettualmente geniale e graficamente affascinante. Le stampe della mappa sono in vendita sul sito, a questa pagina, anche se il prezzo per spedizioni fuori dall’Inghilterra non è specificato.

Infografica

14 marzo 2007

Ricordo una lezione in università di un paio di anni fa – nel 2004 o nel 2005 – durante la quale Giovanni Lussu disse che l’infografica era l’unico campo nel mondo della grafica che ancora avrebbe permesso della sperimentazione. Oggi trovo questa immagine del 1968 (così riporta l’utente di flickr «Designed by Lock/Petterson Ltd. 1968») e penso che forse quello che ha detto Lussu non è più tanto vero… A chi ha in mente i lavori sulla mappa del DNA di Ben Fry o – per rimanere in Italia – le mappe di Studio FM per la rivista Abitare forse la mappa dell’industria tessile inglese sembrerà familiare.